29/06/2020

Wall Street indebolita da Facebook e dai contagi

Wall Street ha chiuso venerdì con un ribasso del 2,42% a 3009 punti (grafico a destra) indebolito dalle prese di beneficio sui principali titoli tecnologici e soprattutto su Facebook che perde l’8,3% dopo che alcuni importanti clienti come Coca cola e Pepsi hanno annunciato di sospendere la spesa pubblicitaria sul social network per qualche mese in risposta alla disinformazione e messaggi di odio presenti sul network.

Apple perde il 3% a 353 dollari, Microsoft il 2% e Amazon il 2,2% chiudendo a 2692 dollari, ma Google lascia sul campo il 5,45% a 1362 dollari. Molto debole anche il settore bancario con JPMorgan che perde oltre il 5% e Goldman Sachs l’8,6%.

Non sono poi positive le notizie provenienti dal fronte dell’epidemia da cononavirus con dati preoccupanti provenienti dagli Stati Uniti dove il numero dei contagi ha raggiunti I 2,5 milioni.  Nella giornata di domenica sono stati riportati 190 mila nuovi casi,

I mercati asiatici a loto volta aprono la settimana in ribasso, con  Tokyo che perde il 2,3%, Kong Kong lo 0,9% e Seul l'1,93% ma i mercati europei sono in territorio marginalmente positivo dopo un'aperutra in ribasso.

Il mercato dei Treasurys apre poco mosso con il rendimento del decennale a 0,65% mentre il dollaro è un po' più debole a 1,1250 contro l'euro,  Scende il petrolio WTI  sotto i 38 dollari al barile.

Per oggi abbiamo pochi dati macro significativi: il mattinata è attesa la prima stima dell'inflazione tedesca di giugno, menter nel pomeriggio avremo il dato delle vendite di case negli USA per il mese di maggio.

© 2001-2018 CFS Rating Tutti i diritti sono riservati

I dati le informazioni e le elaborazioni sono proprietà di CFS Rating, nessuna garanzia viene data in merito alla loro accuratezza, completezza e correttezza.

I dati e le elaborazioni pubblicate nel presente sito non devono essere considerate un'offerta di vendita, di sottoscrizione e/o di scambio, e non devono essere considerate sollecitazione di qualsiasi genere all'acquisto, sottoscrizione o scambio di strumenti finanziari e in genere all'investimento.