10/09/2020

Rimbalzano i tecnologici USA

Ieri Wall Street ha recuperato le perdite del giorno precedente e l’indice SP500 che ha chiuso a 3398,96 punti in rialzo del 2% (grafico a destra).

Sono tornati gli acquisti sui titoli tecnologici con la Apple in prima fila in rialzo del 4%.  Amazon sale del 3,77%, Microsoft del 4,26% e Facebook dello 0,94%.

In ribasso il settore del trasporto aereo con perdite intorno al 4% per American Airlines e UAL, e ancora debole il settore petrolifero con Exxon Mobil che perde lo 0,58% a 37,95 dollari.  Il petrolio WTI ha recuperato leggermente a 37,8 dollari al barile, ma anche ieri l’API ha annunciato un aumento delle scorte americane di greggio e oggi avremo il dato ufficiale dell’EIA.

Rimbalzano anche i mercati asiatici con Tokyo e Seul che salgono dello 0,88%, ma Shanghai chiude a  -0,61% e Hong Kong a -0,28%.

Si rafforza l’euro a 1,1830 su un report di Bloomberg secondo cui la BCE annuncerà oggi delle previsioni di crescita dell’area euro in miglioramento alla riunione odierna.

Scende  leggermente il mercato dei Treasurys con il rendimento del decennale a 0,69%.

Per oggi non sono attesi dati macro significativi.  E’ uscita prima dell’apertura dei mercati europei la produzione industriale francese di luglio a +3,8% e alle 10:00 avremo quella italiana.  Nell pomeriggio uscirà poi il dato settimanale delle richieste di sussidi di disoccupazione americane della scorsa settimana.  L’evento del giorno e la conferenza stampa della BCE delle 14:30.

© 2001-2018 CFS Rating Tutti i diritti sono riservati

I dati le informazioni e le elaborazioni sono proprietà di CFS Rating, nessuna garanzia viene data in merito alla loro accuratezza, completezza e correttezza.

I dati e le elaborazioni pubblicate nel presente sito non devono essere considerate un'offerta di vendita, di sottoscrizione e/o di scambio, e non devono essere considerate sollecitazione di qualsiasi genere all'acquisto, sottoscrizione o scambio di strumenti finanziari e in genere all'investimento.