30/12/2020

Nuovi massimi dell'anno per i mercati azionari asiatici

Ieri l’indice Stoxx50 europeo ha toccato nuovi massimi del trimestre pur rimanendo sotto ai livelli di inizio anno (grafico in basso), mentre Wall Street ha chiuso in ribasso dello 0,22% a 3727 punti dopo aver aperto su un nuovo massimo strico (grafico a destra), con qualche presa di beneficio sia sui tecnologici che sui titoli bancari.

La Apple perde l’1,33% a 1634,87 e rimane comunque vicina ai massimi dell’anno capitalizzando 2,29 trilioni di dollari, mentre Amazon sale dell’1,16%  3322 dollari.  Google perde lo 0,91% a Microsoft lo 0,36%.  JPMorgan perde lo 0,26% e Exxon Mobil l’1,13% nonostante il prezzo del petrolio WTI sia poco mosso a 48,3 dollari ai barili, vicino ai massimi degli ultimi mesi.  Tesla guadagna lo 0,35% a 666 dollari.

Le notizia dal fronte politico americano rimangono confuse, con il Senato repubblicano che ha posticipato il voto sul pacchetto di aiuti di Trump, ma i mercati scommettono sulla risoluzione della crisi sanitaria e il ritorno alla normalità in primavera.

In ampio rialzo i mercati azionari asiatici, con Shanghai che sale di un punto percentuale e Hong Kong del 2,25%.  Seul guadagna l'1,88% e Tokyo perde lo 0,45% dopo il rally dei giorni scorsi.

Il mercato obbligazionario non sembra abbracciare questo scenario positivo di ritorno alla normalità e i Treasurys sono fermi sui livelli delle ultime settimane con il rendimento del decennale a 0,95%, mentre il TBond è fermo sui livelli di ieri  a 172,3.

Rimane sotto pressione il dollaro con l’euro sopra quota 1,2250 e il dollaro australiano che sale a 0,7660 facendo segnare il massimo degli ultimi due anni.

Per oggi si attendono vari dati macro americani di secondaria importanza, iniziando alle 14:30 con la bilancia commerciale e le vendite di case di novembre alle 16:00.  Seguono poi le scorte petroliferi settimanali calcolata dall’EIA.

 

© 2001-2018 CFS Rating Tutti i diritti sono riservati

I dati le informazioni e le elaborazioni sono proprietà di CFS Rating, nessuna garanzia viene data in merito alla loro accuratezza, completezza e correttezza.

I dati e le elaborazioni pubblicate nel presente sito non devono essere considerate un'offerta di vendita, di sottoscrizione e/o di scambio, e non devono essere considerate sollecitazione di qualsiasi genere all'acquisto, sottoscrizione o scambio di strumenti finanziari e in genere all'investimento.