08/09/2020

Mercati azionari positivi in attesa della riapertura di Wall Street

La settimana si è aperta positivamente per i mercati azionari, con gli indici europei che guadagnano due punti percentuali e l’indice Stoxx50 in rialzo dell’1,64% (grafico a destra) mentre Wall Street era chiusura per festività.

I futures americani recuperano un punto percentuale dalla chiusura di venerdì.  I dati della disoccupazione di agosto sono stati migliori del previsto, pur segnalando che ci vorranno molti mesi per recuperare gli oltre 20 milioni di posti di lavoro perduti.

Il rialzo dei mercati europei non è facile da spiegare visto il peggioramento della situazione sanitaria e le prese di beneficio degli ultimi giorni sui tecnologici americani e i dati macro che mostrano una ripresa più lenta del previsto.  Le notizie provenienti dal negoziato per la Brexit non sono poi incoraggianti dopo che Boris Johnson ha dichiarato ieri che proporrà nuove leggi per cancellare parti del trattato firmato in gennaio con l’UE.

I mercati azionari asiatici hanno a loro volta chiuso con rialzi intorno allo 0,8% per Tokyo, Seul e Shanghai e dello 0,3% per Hong Kong.

Stabile il mercato obbligazionario con il rendimento del Treasury decennale a 0,72% e quello dei cambi, con l’euro fermo a quota 1,1200:  Si avvicina però la riunione della BCE e il rischio maggiore è per una ridiscesa della moneta unica dopo che alcuni esponenti della BCE hanno dichiarato che il cambio è un fattore importante per la banca centrale.

Rimane orientato al ribasso il petrolio WTI sotto quota 39 dollari al barile sui timori che la domanda di greggio rimarrà debole.

Dal fronte macro oggi si attende il dato finale della crescita nell’area euro del secondo trimestre, attesa a -15%

sullo stesso periodo del 2019 mentre sono già usciti i dati della bilancia commerciale tedesca di luglio, con un aumento delle esportazioni solo del 4,7% e dell’import dell’1,1%.

© 2001-2018 CFS Rating Tutti i diritti sono riservati

I dati le informazioni e le elaborazioni sono proprietà di CFS Rating, nessuna garanzia viene data in merito alla loro accuratezza, completezza e correttezza.

I dati e le elaborazioni pubblicate nel presente sito non devono essere considerate un'offerta di vendita, di sottoscrizione e/o di scambio, e non devono essere considerate sollecitazione di qualsiasi genere all'acquisto, sottoscrizione o scambio di strumenti finanziari e in genere all'investimento.