01/10/2018

I Fondi Azionari Asia Pacifico

I fondi della categoria investono in titoli azionari asiatici includendo il Giappone. Non è una categoria omogenea, in quanto non tutti i fondi seguono lo stesso benchmark, ma principalmente tre diversi: alcuni seguono l'indice MSCI Pacific, che è focalizzato su cinque Paesi sviluppati, Giappone, Hong Kong, Australia, Singapore e Nuova Zelanda, mentre il gruppo più numeroso segue l'indice MSCI AC Asia Pacific che include anche altri otto Paesi emergenti, con Cina, Taiwan e Corea in primo piano, e l'indice MSCI AC Far East che ne include solo sette ed esclude Australia e Nuova Zelanda. Ne segue che i fondi della categoria investono tra il 40% e il 50% sul mercato giapponese e intorno al 15% sul mercato cinese. Il peso della Corea nei vari indici è vicino al 10%.

La performance del benchmark MSCI Asia Pacific in euro è stata positiva negli ultimi sei anni, ma inferiore a quella dell’indice dei mercati azionari internazionali di tre punti all’anno (grafico a destra).


All'interno della categoria pochi fondi hanno ottenuto risultati superiori a quelli del benchamrk e tra questi segnaliamo il fondo JPM Asia Pacific, che ha ottenuto i risultati migliori sui tre e cinque anni,  e il Fidelity Pacific: entrambi includono anche l'Australia. Superiori ai risultati del benchmark anche quelli del Raiffeisen Azionario Pacifico e del Vitruvius Asian Equity: quelli di quest’ultimo fondo sono stati però molto volatili negli ultimi tre anni.

 

 

© 2001-2018 CFS Rating Tutti i diritti sono riservati

I dati le informazioni e le elaborazioni sono proprietà di CFS Rating, nessuna garanzia viene data in merito alla loro accuratezza, completezza e correttezza.

I dati e le elaborazioni pubblicate nel presente sito non devono essere considerate un'offerta di vendita, di sottoscrizione e/o di scambio, e non devono essere considerate sollecitazione di qualsiasi genere all'acquisto, sottoscrizione o scambio di strumenti finanziari e in genere all'investimento.