12/08/2019

Mercati in ripresa dopo un venerdì nero

I mercati aprono la settimana con segnali di ripresa dopo il tonfo di venerdì scorso. Nonostante ciò, dalla Cina arrivano segnali di una possibile messa in atto di politiche di stimolo monetario, che verranno confermate o smentite mercoledì con i dati sulla produzione industriale.

Negli Stati Uniti, il dollaro aumenta il proprio valore, a 1,12 per euro, preoccupando i mercati sul possibile inizio di una recessione economica. Lo scorso venerdì, lo S&P 500 ha chiuso lasciando sul terreno lo 0,66%.

In Europa, sembrano crescenti i rischi di un'uscita dall'Unione Europea senza accordo da parte del Regno Unito, portando la sterlina ai minimi da cinque anni: la moneta inglese scambia a 0,93 per euro.

La settimana sarà coronata anche dai dati sulla crescita economica europea, in primis quella tedesca, dove è attesa una contrazione nel secondo trimestre.

© 2001-2018 CFS Rating Tutti i diritti sono riservati

I dati le informazioni e le elaborazioni sono proprietà di CFS Rating, nessuna garanzia viene data in merito alla loro accuratezza, completezza e correttezza.

I dati e le elaborazioni pubblicate nel presente sito non devono essere considerate un'offerta di vendita, di sottoscrizione e/o di scambio, e non devono essere considerate sollecitazione di qualsiasi genere all'acquisto, sottoscrizione o scambio di strumenti finanziari e in genere all'investimento.