25/06/2019

I fondi Flessibili e Absolute Return

I fondi Alternativi sono composti dal folto gruppo dei Flessibili Total Return e da quelli Absolute Return: la principale differenza tra questi due gruppi è che i Flessibili non dichiarano alcuna strategia è prefissata o benchmark di riferimento, e a volte hanno come obiettivo un livello massimo di volatilità.  Gli absolute return invece tendendo invece a seguire una particolare strategia e pertanto vengono divise tra gli azionari, gli obbligazionari e i mix.

La principale caratteristica dei fondi Alternativi è che possono anche azzerare l’esposizione sui mercati, mentre i fondi direzionali hanno un limite minimo per l’investimento in azioni o in obbligazioni.

Esaminando la mappa rischio/rendimento dei fondi Flessibili, di quelli AR Azioni e di quelli AR Mix costruita con gli ultimi 36 rendimenti mensili non notiano una particolare differenza tra le tre tipologie di fondi.  La maggior parte dei prodotti ha mostrato una volatilità annualizzzata intorno al 5% e in media sono stati leggermente migliori i rendimenti dei fondi Flessibili.

Molti prodotti tendono poi a focalizzarsi su un singolo mercato o area geografica, come il Carmignac Long/Short European Equity che è un fondo quasi Market Neutral e ha ottenuto uno dei migliori rapporti rischio/rendimento focalizzandosi sui mercati azionari europei.  Focalizzati su singoli mercati sono anche il Gestielle Obiettivo Italia, il Gestelle Obiettivo Cina e il CS (Lux) S&M Cap Alpha Long/Short, che si focalizza sul mercato tedesco.

Il risultato migliore negli ultimi tre anni è stat ottenuto dal fondo Sumus Basic Fund gestito da DPAM, che è molto vicino ai fondi azionari Euro Small Caps.

Tra i fondi senza una specializzazione geografica o di asset class segnaliamo il fondo MFS Meridian Prudent Wealth.: è un fondo simile ai bilanciati con un'esposizione azionaria solitamente intorno al 50%.  Anche il fondo Rothchild R Valor è molto vicino aglii azionari internazionali, mentre l'Allianz Income and Growth si focalizza sui mercati americani.  Positivi anche i risultati dell'AcomeA ETF Attivo e dell'M&G (lux) Income Allocation Fund, che limita al 50% l'esposizione azionaria ed è vicino ai bilanciati in euro.  Da considerare anche il Nordea Alpha 15 MA.

 

© 2001-2018 CFS Rating Tutti i diritti sono riservati

I dati le informazioni e le elaborazioni sono proprietà di CFS Rating, nessuna garanzia viene data in merito alla loro accuratezza, completezza e correttezza.

I dati e le elaborazioni pubblicate nel presente sito non devono essere considerate un'offerta di vendita, di sottoscrizione e/o di scambio, e non devono essere considerate sollecitazione di qualsiasi genere all'acquisto, sottoscrizione o scambio di strumenti finanziari e in genere all'investimento.