04/06/2019

Notevole rallentamento dell'inflazione nell'area Euro in maggio

Secondo quanto annunciato oggi da Eurostat l’indice dei prezzi al consumo è aumentato dello 0,15% nel mese di maggio, ma rispetto allo stesso mese del 2018 la variazione è stata dell’1,24%  dall’1,72% del mese precedente.

La variazione mensile dell’indice “core” che esclude i prezzi dell’energia, alimentari e tabacchi è stata quasi nulla, con conseguente diminuzione della variazione tendenziale da 1,29% a 0,79%.

Il crollo della variazione tendenziale dipende dall’effetto confronto con la variazione dello 0,63% del maggio 2018, ma anche dal notevole aumento dello 0,72% dei prezzi in aprile 2019 che difficilmente sarebbe stato seguito da un altro aumento sopra la media.

Sono stati i prezzi dei servizi a mostrare la maggiore flessione tendenziale, passando da +1,9% a +1,1%  (il loro peso all’interno dell’indice è del 44%), ma anche la diminuzione dei prezzi degli alimentari dopo il balzo del mese precedente ha contribuito significativamente.

 

© 2001-2018 CFS Rating Tutti i diritti sono riservati

I dati le informazioni e le elaborazioni sono proprietà di CFS Rating, nessuna garanzia viene data in merito alla loro accuratezza, completezza e correttezza.

I dati e le elaborazioni pubblicate nel presente sito non devono essere considerate un'offerta di vendita, di sottoscrizione e/o di scambio, e non devono essere considerate sollecitazione di qualsiasi genere all'acquisto, sottoscrizione o scambio di strumenti finanziari e in genere all'investimento.