24/05/2019

I Fondi Azionari Mercati Emergenti

E' un gruppo di fondi che investe a livello globale e utilizza come benchmark di riferimento l'indice MSCI Emerging Markets, costituito da 24 paesi.  Il peso all’interno dell’indice del mercato cinese è ora al 33%, seguito dal 12,8% dal mercato coreano e al 12% da Taiwan. Segue l'India con il 9% circa. Il peso dei mercati asiatici è quindi vicino al 70%. E' un indice molto diversificato, composto da oltre 1130 titoli, e al suo interno il settore finanziario ha un peso del 25% circa.   Da notare che la Borsa di Hong Kong non è inclusa nell’indice, ma molti fondi investono su questo mercato invece che su quello Cina Onshore.  Nei portafogli troviamo poi molti titoli apparentemente nordamericani in quanto i principali titoli cinesi vengono acquistati attraverso ADR quotati a New York.


A causa del peso predominante dei mercati asiatici il benchmark è molto correlato all'indice MSCI EM Asia, ma è più sensibile ai prezzi delle commodities a causa della presenza di paesi come la Russia e il Brasile.


Tra i fondi retail che investono sui mercati emergenti in generale e che seguono il benchmark di categoria i risultati migliori sui cinque anni sono stati ottenuti dal Vontobel Sustainable Emerging Markets Leaders, mentre sui tre anni del fondo Blackrock Emerging Markets Equity Strategies. Molto positivi anche i risultati del fondo UBS Global EM Opportunty, e dei due fondi JPMorgan EM Opportunites ed Emerging Marktes Equity.  Da segnalare anche ill Blackrock Emerging Marktes, il Templeton Emerging Markets  e il Nordea EM Focus.

Tra i fondi che investono in small caps segnaliamo il Templeton Emerging Markets Smaller Co. e il JPM Emerging Markets Small Caps.

 

© 2001-2018 CFS Rating Tutti i diritti sono riservati

I dati le informazioni e le elaborazioni sono proprietà di CFS Rating, nessuna garanzia viene data in merito alla loro accuratezza, completezza e correttezza.

I dati e le elaborazioni pubblicate nel presente sito non devono essere considerate un'offerta di vendita, di sottoscrizione e/o di scambio, e non devono essere considerate sollecitazione di qualsiasi genere all'acquisto, sottoscrizione o scambio di strumenti finanziari e in genere all'investimento.