01/03/2019

DPAM Invest Europe Small Caps

CARATTERISTICHE

Il DPAM Europe Small Caps è un fondo che investe in azioni europee a minore capitalizzazione senza seguire alcun benchmark, ma con il vincolo di non poter detenere titoli con una capitalizzazione superiore ai sei miliardi di euro.  Lo stile di gestione è attivo sia nella allocazione geografica che nello stock picking, con una tendenza a concentrare il portafoglio in un numero limitato di titoli: di norma il fondo investe in circa 50 titoli, ma il peso delle prime dieci posizioni, pari al 30% a inizio 2019, è elevato per questa tipologia di prodotto.  La concentrazione del portafoglio non ha però avuto un impatto sulla volatilità dei rendimenti, che è stata significativamente inferiore alla media della categoria. mentre i risultati negli ultimi tre esercizi sono stati superiori a quelli del benchmark di categoria di circa due punti percentuali all’anno.  Un aspetto positivo del fondo è il costo di gestione inferiore alla media.

 

I RISULTATI

Nel corso  degli ultimi tre anni i risultati sono stati superiori a quelli del benchmark di un punto percentuale all’anno con una volatilità inferiore alla media della categoria.  Il rapporto rischio/rendimento è tra i migliori della categoria sia sui tre che sui cinque anni.

 

CLASSI E COSTI

Del fondo vengono distribuite in Italia una classe retail A a distribuzione dei proventi e una B ad accumulazione.  Il costo totale di gestione delle due classi è stato dell’1,73% nel corso dell’ultimo esercizio, un livello inferiore alla media della categoria.

 

L’OPINIONE

Il DPAM Europe Small Caps è una delle scelte migliori all’interno della categoria soprattutto quando pesiamo i risultati per il livello di rischio inferiore alla media.

 

Abbiamo chiesto a Bart Geukens, gestore del fondo, quali sono stati i fattori che hanno guidato la performance del 2018.

DPAM ha una lunga esperienza nella gestione di azioni di società europee a bassa capitalizzazione: il fondo dedicato è stato infatti lanciato nel 1997.

Dal lancio, il fondo ha sovraperformato il benchmark di oltre il 3% all’anno, grazie al lavoro di squadra del team di gestione e degli analisti. Il portafoglio è ad alta convinzione e investe in società di qualità con valutazioni convenienti e la selezione viene svolta con approccio bottom-up e con una visione di lungo termine.

Il mercato delle azioni di aziende a bassa capitalizzazione europee, come molte altre classi di attivi, ha attraversato un 2018 piuttosto difficile. Alcune posizioni sono state vendute nell’ultimo trimestre del 2018, in seguito alla politica monetaria più restrittiva della FED, alle continue tensioni commerciali tra gli Stati Uniti e la Cina, alla situazione ancora critica e irrisolta dell’uscita del Regno Unito dalla UE, e a un contesto di mercato in cui le valutazioni riflettono quasi 8 anni di rialzo continuo.

Il fondo è riuscito comunque a sovraperformare il proprio benchmark nel 2018, beneficiando di un'offerta pubblica di acquisto su UBM, nonché di ottime performance sul mercato azionario di gruppi più grandi come Royal Unibrew, Basic Fit, Avanza e Hollywood Bowl. Il fondo è riuscito così a sovraperformare non solo il proprio indice di riferimento ma anche oltre il 75% dei rivali nel proprio gruppo di appartenenza negli ultimi 2, 3 e 5 anni, grazie alla chiara focalizzazione sui nomi di qualità e sulla disciplina del processo di selezione.

 

 

© 2001-2018 CFS Rating Tutti i diritti sono riservati

I dati le informazioni e le elaborazioni sono proprietà di CFS Rating, nessuna garanzia viene data in merito alla loro accuratezza, completezza e correttezza.

I dati e le elaborazioni pubblicate nel presente sito non devono essere considerate un'offerta di vendita, di sottoscrizione e/o di scambio, e non devono essere considerate sollecitazione di qualsiasi genere all'acquisto, sottoscrizione o scambio di strumenti finanziari e in genere all'investimento.