22/01/2019

AcomeA Patrimonio Prudente

CARATTERISTICHE

L’AcomeA Patrimonio Prudente è un fondo bilanciato a orientamento obbligazionario che limita l’esposizione azionaria al 30% del patrimonio: spesso tale esposizione è molto più ridotta e il fondo ad esempio ha iniziato il 2019 con solo il 4% investito in azioni.  Il portafoglio obbligazionario può includere emissioni non Investment Grade (60% a inizio anno) e l’allocazione geografica tende ad essere molto lontana da quella del benchmark dei mercati obbligazionari: attualmente quasi un quarto del portafoglio è investito in emissioni turche e il 10% è addirittura in lire turche.

I RISULTATI

L’allocazione geografica particolare porta regolarmente a risultati molto più volatili della media della categoria e poco stabili negli anni: dopo un ottimo 2016 l’anno scorso ha visto il fondo perdere sei punti percentuali a causa del tracollo della lira turca in agosto.  Sui tre anni il rendimento annuo è stato comunque superiore a quello del benchmark di categoria di un punto percentuale.

CLASSI E COSTI

Del fondo sono distribuite due classi retail A1 e A2: la prima prevede un servizio di consulenza e ha avuto un costo di gestione totale dell’1,57% (nell’ultimo esercizio), il doppio rispetto alla classe A2 e alla classe Q quotata in Borsa.

L’OPINIONE

L’AcomeA Patrimonio Prudente è un fondo molto vicino agli obbligazionari internazionali ed è adatto all’investitore che vuole una gestione molto attiva con allocazioni lontane da quelle de benchmark di categoria, a costo di accettare performance che possono divergere in misura significativa da quelle della categoria.  Il costo della classe quotata è molto interessante.

 

© 2001-2018 CFS Rating Tutti i diritti sono riservati

I dati le informazioni e le elaborazioni sono proprietà di CFS Rating, nessuna garanzia viene data in merito alla loro accuratezza, completezza e correttezza.

I dati e le elaborazioni pubblicate nel presente sito non devono essere considerate un'offerta di vendita, di sottoscrizione e/o di scambio, e non devono essere considerate sollecitazione di qualsiasi genere all'acquisto, sottoscrizione o scambio di strumenti finanziari e in genere all'investimento.