10/05/2018

SP500 torna a quota 2700

Wall Street prosegue al rialzo con l’indice SP500 che guadagna un punto percentuale tornando vicino a quota 2700 (grafico in alto a destra).  Ieri è stato il settore energetico a sostenere il rialzo con un +2,2% seguendo il rally del petrolio WTI che questa mattina tratta a 71,70 dollari al barile.  L’uscita degli Stati Uniti dall’accordo con l’Iran continua a sostenere il mercato, ma dovremmo essere ormai vicini alla fine della fase rialzista.

Salgono significativamente anche tutti i titoli tecnologici, con Apple che guadagna lo 0,70% chiudendo a 187 dollari, Amazon sopra di un punto percentuale a 1608 dollari, Google a +2,87% e Facebook a +2%.  L’unica discesa significativa è quella di Walmart che perde oltre tre punti percentuali.

Poco mosso il mercato dei Treasurys con in rendimento del decennale fermo al 2,98% dopo aver trattato ieri sopra il 3%, in attesa del dato odierno sull’inflazione americana di aprile, attesa in rialzo al 2,5%.  Un dato in linea con le previsioni giustificherebbe aspettative di rendimenti più alti e un dollaro in ulteriore recupero.

Salgono anche le borse asiatiche con guadagni intorno al mezzo punto percentuale ed è attesa un’apertura positiva anche per i mercati europei.

Il dollaro ha arrestato la sua corsa e sta consolidando intorno ai massimi dell’anno e potremmo anche assistere a un rimbalzo dell’euro sopra quota 1,190, ma il trend negativo della valuta unico non dovrebbe essere ancora giunto al termine e l’obiettivo tecnico della discesa è situato a quota 1,1710.